giovedì 22 novembre 2012

Quando ti accorgi che..



… i tuoi ragazzi non hanno più bisogno di te, ma ti cercano lo stesso. Perché ti stimano e si fidano dei tuoi consigli, nonostante siano perfettamente in grado di camminare con le loro gambe.

… tua figlia è la persona più diversa da te sulla faccia della terra. Eppure, ti vuole, sta bene con te, vi fate della chiacchierate stupende, anche se a volte non siete d’accordo su niente.

niente e nessuno riesce a mettersi tra te e i tuoi figli, anche se tu non fai nulla per tenerli legati alle tue gonnelle. Quello che ti lega a loro è un filo invisibile al resto del mondo, che il resto del mondo non può spezzare.

… i tuoi ragazzi amano l’atmosfera della loro casa, adorano la loro famiglia, e guardano te e tuo marito con un sorriso divertito. Li fa sorridere vedervi così innamorati, con i capelli bianchi, la pancia e le rughe: l’amore è una cosa da giovani! scherzano. Però sanno che l’atmosfera che respirano è figlia di quell’amore: domani sapranno cosa cercare, quando vorranno una famiglia anche loro.

… i tuoi figli vogliono crescere, lottano per costruirsi un futuro, pensano a uscire di casa. Ma si assicurano di avere sempre modo di mantenere stretti i contatti con te e il resto della famiglia: anche se andranno lontano, tu lo sai. Non li perderai mai.

… anche se gli anni passano, loro rimangono orgogliosi della loro bella mamma. E questa è una cosa carina, anche se ti costringe ad ammazzarti in piscina, non strafogarti in tavola, frequentare con assiduità il parrucchiere e non vestirti come se dovessi andare a lavorare in cantiere. Ahimè.

… tuo figlio minore, noto dissacratore, passa la vita a demolirti e dileggiarti. Però quasi si offende, se papà torna a casa a pranzo senza preavviso. La mamma è sua, per quella mezz’ora: come si permette quell’uomo di interrompere la vostra conversazione? 
Due uomini che si battono per te: il sogno di ogni donna.
Anche se dopo tre minuti si mettono a chiacchierare tra loro, e a te non resta che scodellare la pasta.

Quando ti accorgi di tutto questo, lo capisci: dopo anni e anni lastricati di sudore, fatica e lacrime, stai raccogliendo i frutti del tuo lavoro.
Non è vero che i sogni non si avverano mai: se lotti per realizzarli, evitando di inseguire chimere, possono diventare realtà. Anche i sogni più arditi, nelle condizioni peggiori: vale la pena di crederci, vale la pena di spendersi, vale la pena di non smettere mai di sperare.