martedì 13 ottobre 2015

Una recensione da gaglioffo

"Credo di essere un tradizionalista. Io queste rivisitazioni in chiave romantica dei classici non le posso proprio soffrire..."
"Tipo?"
"Tipo la saga Twilight. Senti, ma vuoi mettere Stoker... L'ho letto anni fa e ancora me lo ricordo alla perfezione! Anzi, quasi quasi me lo rileggo..."
"In effetti, è piaciuto molto anche a me. Era geniale!" 
"Infatti. E adesso mi prendono i vampiri e me li fanno sbrilluccicare al sole? Ma è roba da ragazze! Non si può: il vampiro è una creatura della notte!"
"Vero..."
"Vabbe', non faccio l'hater, se a tanti piace, che se lo leggano. Io no, grazie. Come le cinquanta sfumature: anche quella è roba da donne! Bleah!" 
"Non l'ho letto, ma non credo mi piacerebbe. Perché è da donne, secondo te?"
"Le mie compagne di classe lo adorano. Ho chiesto la trama, e mi hanno risposto che sono loro due che fanno sesso tutto il tempo..."
"Ah. Interessante."
"Già. Mi sono fatto dare il libro e l'ho aperto a caso. Trovo questa frase, attribuita a lui: com'è profondo qui dentro... Mi sono ammazzato dalle risate!"
"Perché?"
"Perché nessun uomo al mondo pronuncerebbe una frase del genere, in circostanze simili. Ma che sono io, un minatore?!"