mercoledì 16 luglio 2014

Ce la posso fare...

A recuperare. Ce la posso fare a rimettere la mia esistenza sul binario normale, uscendo dalla modalità "alta emergenza"
L'invasione è finita, Jurassico è sopravvissuto, la Miss ed io abbiamo passato due giorni indimenticabili con persone incomparabili.
Ora Mpc, tra un bucato e una lista di libri a da ordinare, deve farsene una ragione. La sua pulcina è immatricolata,  ormai consegnata al suo destino. Come minimo, mamma tacchino  dovrà trascorrere cinque anni lontano dalla sua unica ragazza. La Stamberga senza la Miss diventerà un luogo pericoloso dove vivere: popolata solo da maschi disordinati e invadenti, ciechi alle più elementari emergenze igienico sanitarie (per loro il pattume potrebbe impadronirsi di ogni ambiente...) e sordi alle mie vibrate proteste contro l'onda montante della polvere proveniente dalle loro tane.
Senza la mia sola alleata, non mi resterà che la fuga. Di tanto in tanto, e per andare a trovare lei, ma il solo modo per resistere alla sua assenza sarà raggiungerla spesso e volentieri.
Per ora, la guardo fare e disfare valige, spostarsi da una capitale all'altra, collezionando un capitale di ricordi che le rimarrà dentro tutta la vita.
Che belle le vacanze dopo la maturità!
Sono così felice per lei da dimenticare quasi che sono le nostre ultime vacanze assieme. Ma quanto presto passano vent'anni??? Non è giusto, così non vale!