martedì 4 marzo 2014

Il coraggio dell'impopolarità

Ce ne vuole davvero tanto.
Ci vuol fegato a contrapporsi a quelli cui vogliamo bene, dicendo loro le necessarie verità che non vorrebbero sentire.
Ci vuole coraggio a fare la cosa giusta, quella scomoda, ma l'unica da scegliere nell'interesse di tutti.
Ci vuole carattere per andare oltre le proprie paure, per dimenticare i propri desideri, tralasciare il proprio interesse e perseguire il bene comune. Anche quando fare così ti costa caro, in tutti i sensi.
Ci vuole determinazione per far di necessità virtù, chiudendo per sempre i propri sogni nel cassetto.
Ci vuole generosità per spendersi per gli altri. Persino per quelli che non lo meriterebbero.
Ci vuole pazienza per sopportare l'ingratitudine, il sospetto ingiustificato, le accuse infondate.
E non so nemmeno cosa ci voglia per continuare a sorridere ancora, nonostante tutto questo.
Troppo di tutto, a ben vedere.
Suggerimenti per essere all'altezza?
Doping? Coca? Fuga all'estero...?
Dite la vostra, perché io sto esaurendo gli argomenti a favore del mio impegno multifronte.