lunedì 11 novembre 2013

Inviti a pranzo con sorpresa


“Perché parlano tutti bene di teeee??? Perchè?!” bofonchia il gaglioffo, rientrando da scuola.

“Eh? Che biascichi?”

“Che palle! Tutti che ti adorano…”

“Tutti chi, per piacere? Per una volta che non sparlano alle mie spalle, mi potresti rendere edotta, please?”

“La mia compagna che ha pranzato qui l’altro giorno ha detto che hai un grande sense of humor, Gioele dice che sei la migliore… E a me tocca starli a sentire!”

Ebbene sì, lo ammetto: queste ormai sono le poche soddisfazioni che mi rimangono. Ergo, me le godo fino in fondo.

“E del Padre, che dicono…?” ridacchio.

“Aaaargh! Non mi ci far pensare!!!”

Già. In effetti, Jurassico non ce la può fare a sostenere certi stress della vita paterna. Non per la quarta volta.

Se una – leggiadra , va detto – fanciulla arriva senza preavviso, al seguito di uno dei rampolli, la sottoscritta non si lancia in azzardate ipotesi. Viceversa, reagisce con calma, avviando con la suddetta una normale conversazione. Che poi, essendoci di mezzo un botta e risposta con l’ultimo della serie, si finisce inevitabilmente con il ridere.

Stavolta andava in scena il racconto delle due rapine subite dalla sottoscritta, vent’anni fa circa.

Quando ormai l’atmosfera si è scaldata, fa il suo ingresso il Jurassico: occhio spalancato in modo innaturale, vitreo come da manuale, espressione attonita. Ci fosse stata un’iguana, seduta al tavolo accanto al gaglioffo, non l’avrebbe guardata diversamente.

Con andatura rigida – aveva qualcosa di Lurch, il maggiordomo degli Addams, a ben pensarci… - si avvicina alla ragazza, tendendole la mano.

Lei gliela stringe, con ammirevole disinvoltura, mentre il nostro proferisce, con voce baritonale, un improbabile: “Salve! Sono… il Padre…”

Matteo ed io ci siamo accartocciati. Sono Il Padre è diventato il nuovo tormentone di Casa per Caso.

Domani la ragazza torna a pranzo da noi. Non so se dirglielo stasera, domattina o tacerlo del tutto. Magari ha un’emergenza e si risparmia un altro shock.

Da notare che i due, al momento, sono solo amici. Dovessero cambiare le cose, dovrò praticargli una procedura di rianimazione, temo…

Questi Padri!