venerdì 20 settembre 2013

Due notti d'incanto

Dopo due anni di attesa, quasi.
Una carissima amica ci ha regalato ‘sto cofanetto Smartbox, che la sottoscritta rimira con desiderio da mesi e mesi. Jurassico, sempre strapreso dal suo lavoro, non trovava mai il fine settimana giusto per incantarsi.
Finalmente, la settimana scorsa arriva il gran momento: l’uomo ha deciso e deliberato che venerdì e sabato saranno le nostre notti.
“Due notti d’incanto, voi…?!” bercia il gaglioffo, incredulo.
“Sì, noi. Perché?”
“Ma per favore, alla vostra età… Meglio che stiate a casa, a vegetare davanti alla TV!” dichiara, sdegnato.
“Ma come ti permetti? Non siamo mica due mummie!”
“…”
Lo sguardo che ci lancia è più eloquente di mille parole. In effetti, 110 anni in due sono una bella cifra; nonostante ciò, siamo determinati a goderci il nostro fine settimana cuore a cuore. A dispetto di tutto e di tutti.
Mi fiondo sul sito, perdendoci sopra più di due ore; il marito mi raggiunge e con due click – due! – trova quello che fa per noi. Sono un’imbranata senza speranze.
Terrorizzata di pigiare qualche tasto sbagliato, alla tastiera sembro un bradipo assonnato: però riesco – almeno – a mandare a buon fine la prenotazione.
Seguirà mail di conferma: Il vostro cambio di prenotazione è stato accettato.
Che cambio di prenotazione? Io non ho cambiato niente!
Il vostro “Insolito fuoriporta” si svolgerà presso il Luna Residence di Casalmaggiore nei giorni di…
Che succede? Io fisso due notti da sogno e loro mi appioppano un insolito fuoriporta?!
Ma che porta e porta! Io voglio le notti da sogno!!! Come si permettono???
Uffa. I nostri dati anagrafici remano contro le mie velleità da piccioncina. Meglio che mi adatti alla mia condizione di vecchia gallina, deponendo le armi del romanticismo d’antan.
Siamo troppo vecchi per queste cose: lo dice anche la Smartbox.