martedì 5 giugno 2012

Agggiornamento dal fronte

Miei cari, qui ce ne capita una al giorno. Siamo proprio in guerra: accadimenti pesanti, riguardanti la sfera personale delle persone alle quali voglio più bene.
Questo mi tiene lontano dal web, e sul web non mi posso nemmeno sfogare.
Posso condividere con voi solo qualche riflessione, e voglio farlo ora, in un momento tanto, troppo difficile per molti tra quelli che amo: se non sei solo, affronti qualsiasi cimento.
Amici, amici veri, e una famiglia solida e coesa sono un paracadute, capace di salvarti dalle cadute più rovinose.
Non è facile, non è facile per niente: ogni tanto, ve lo confesso, mi scappa una lacrimuccia e mi ritrovo a invocare un po’ di santa pace, per noi tutti. Mi sembra di stare in un mare in tempesta.
Però poi mi riprendo, riavvio il motore e ricomincio a spingere su per la china.
Non ci faremo sconfiggere: non ce lo possiamo permettere, non lo permetteremo.
Un grazie grandissimo a tutti i miei amici speciali, a quelli che fanno il tifo per noi, in questi momentacci, a quelli che ci danno una mano, e a quelli cui diamo una mano, e ci dimostrano gratitudine per questo.
E’ vero, di recente la sfiga ci insegue: però noi siamo corazzati.  Con uno scudo così - una famiglia più che unita e amici tanto affettuosi – chi ci ammazza, a noi?
Detto ciò, aggiungo una postilla: spero che presto le acque si calmino. E’ un periodo pesante davvero. 
Un abbraccio a tutti voi!