mercoledì 30 maggio 2012

Festa a sorpresa

I nostri amici speciali sono proprio speciali.
Stavano festeggiando i loro due compleanni con una cenetta a due; terminato l’antipasto, i nostri si son guardati in faccia, sorridendo: “Da quanto tempo non uscivamo noi due soli, eh…?”
Le coppie pluririprodotte hanno questo tipo di problema: specie quando l’ultimo nato ha meno di dieci anni.
“Mhm. Però…”
“…”
“Ma dici soli soli tutta la sera? Anche per il dolce…?”
Pausa.
“Messaggio io la Vale?”
“No, telefono io a Giuseppe!”
Nemmeno hanno dovuto consultarsi: già sapevano chi, come, perché. Assolutamente fantastici.
Così, mentre fuori si scatenava un fortunale, siamo stati attirati sul posto: appena spiovuto, ombrello in resta, raggomitolati in due impermeabili, li abbiamo raggiunti. E abbiamo fatto festa assieme.
Che modo tenero di finire una giornata movimentata: in tanti, troppi sensi. Meno male che esistono amici così. Rendono il mondo un bel posto dove stare, per quante siano le brutte cose da superare.
E dunque: buon compleanno, ragazzi! E grazie per tutto: soprattutto di essere come siete. Due grandi, e due grandi amici.