mercoledì 9 novembre 2011

Stop al voto!

Per intercorso consiglio di famiglia.
La Famiglia ha detto no. Niet, senza tentennamenti.
Non se ne parla proprio: per principio. Pur essendo la nostra amica simpatica a tutti, le regole sono regole: nessuna eccezione sarà ammessa, per nessuno.
Le obiezioni sono esattamente quelle espresse nel suo commento da Amalibri (pare Jurassico sotto mentite spoglie, accipicchia!) e la votazione è stata unanime.
Quella del no alla pubblicità è stata una delle condizioni cui è stato sottoposto questo blog: assieme al divieto di diffondere foto e video (loro: almeno a me mi lasciano libera, mannaggia!), oltre a notizie troppo personali sul nostro conto.
Che vi debbo dire?
Grazie dei vostri pareri – siete carine e preziose, come sempre – e della vostra partecipazione. Sono certa che l’amica capirà (è un’amica, appunto) anche in virtù di quanto scriverò ora: ovvero, un commento dell’informatico.
“Non è questo il caso, ma se tu volessi metterti a vendere spazi pubblicitari, che valore daresti al nostro diario di famiglia? E’ come voler monetizzare l’amore. Non è roba per te, mamma. Non ci provare, nemmeno per fare un favore!”
Mi sa che ha ragione lui. Meglio non provarci nemmeno.
Ora fuggo: la Miss mi reclama!

Un sorriso a tutti

Mpc