giovedì 30 giugno 2011

Comunicazione di natura tecnica

Andiamo alle spiegazioni. Il link che vi ho dato rimanda a una specie di vetrina virtuale  - vogliamo chiamarla così? - per il mio romanzo. Marò, mi pare strano parlare così: sembro una scrittrice vera... Vabbè, andiamo al sodo. Pare che il software si divori tutti gli apostrofi, quando viene inserito un testo col copia-incolla. Non c'è modo di evitarlo, salvo smettere di usare il sistema in oggetto. Poiché, tuttavia, ha un suo perché, l'editore lo utilizza ugualmente. Se passate sopra al dettaglio, e cliccate direttamente su "leggilo on line", potete leggere fino a pagina cinquanta. E lì gli apostrofi ci sono! 
Ragazzi, qui ci si arrangia con i mezzi che ci possiamo permettere...
Grazie per la pazienza! 


Un salutone... 


Mpc, scrittrice per caso