mercoledì 26 settembre 2012

Cronaca di una mattina qualsiasi



“Cosa?! Stavate guardando QUEL film??? E ridevate in quel modo?!”
“Certo…E’ per ridere che l’abbiamo guardato.”
“E io che pensavo foste davanti a un film comico! Non potete mancare di rispetto in questo modo al mio film preferito!!!”
“QUELLO è il tuo film preferito? Mi stai prendendo in giro?”
“Mamma, tu non capisci niente di cinema. Quella è ARTE!”
Titolo della pellicola: Terminator 3.  
No comment.

“Mamma. Tu sai cosa mi devi portare fuori di lì.” M'ingiunge, accigliato.
Vado a recuperargli spazzolino e dentifricio, consegnandoglieli senza commenti. 
Il commento lo fa lui, però: “Io in quel bagno non ci entro. Il troll è nella caverna!”
Il padre, per la cronaca: non c'è più rispetto per le generazioni precedenti. 
Mentre il nostro si lava i denti in cucina, sollevo la persiana della terrazza.
“Mamma, che fai… Così lo evochi!” 
"Lo spettro?" ridacchio, mentre il felino, come da previsioni, si materializza dietro ai vetri, implorando per entrare. Il suddetto felino, al momento, è mollemente coricato sul mio letto, ronfante e beato. Abbiamo scoperto qual è la via d’accesso che usa: ma non riusciamo a sbarrargliela. Per dirla con la Miss, ci piace troppo la CCC (colazione con Corradino). 
Siamo deboli di cuore. Lo ammetto. 

"Mamma, vado. Quasi quasi mi offro volontario per l'interrogazione di scienze sociali..."
"Accetta volontari?"
"Anzi. Li sollecita. Visto che sono ben preparato, potrei iniziare con un buon voto. No?"
"Mi sembra un'ottima idea. Procedi."
"Mhm. Ci devo pensare bene."
"Perché?"
"Non vorrei mai fare la figura del secchione di turno..." brontola, cogitabondo. 
In effetti, son problemi.
"Con i tuoi trascorsi scolastici? Lo escludo! Vai sereno, fatti interrogare!"
"Calma. Non mi pushare, adesso: valuterò al momento il da farsi. Meglio ponderare bene e non agire d'impulso! Ciao."  
Questo ragazzo mi sconvolge. Catalogarlo è davvero impossibile.